Una inutile chiavetta che protegge dal 5G

Una inutile chiavetta che protegge dal 5G

In questa epoca di pandemia Covid le teorie complottistiche si sono sprecate. Da corona virs letto al contrario, come un disco death metal, a Bil Gates, sino ad arrivare al famigerato 5G. Ma potete stare tranquilli, almeno per le fantomatiche radiazioni da 5G. Una azienda britannica, la Bioshield Distribution LTD, ha appena lanciato sul mercato una pressochè inutile chiavetta usb che, a loro dire, protegge dalle radiazioni 5G.

Il genio italico ci ha messo anche il suo zampino, infatti l'azienda in questione è stata  fondata da un italiano. A loro dire la magica chiavetta USB, da ben 128 MB è "il primo dispositivo sul mercato a fornire una protezione totale contro radiazioni nocive, elettrosmog e inquinamento biologico"

La pennetta, ad onor del vero, è molto glam. Completamente d'orata, con un disegno raffigurante un cavaliere che sconfigge un mostro. Inserendo la chiavetta in un pc o uno smartphone, questa creerebbe uno scudo olografico che:GettyImages-1176353209

«ristabilisce la coerenza della geometria degli atomi, che consente un'induzione perfetta delle forze vitali ricreando una coerenza cardiaca, attraverso l'interattività e il supporto plasmico».

Devo ammettere che non ho ben capito cosa significhino queste parole, ma sono convinto che La Forge, l'ingegnere nucleare della Enterprise, si stia facendo delle grasse risate.

Ma funzioni o non funzioni, non ritenete indispensabile spendere poco più di 300€ per avere una chiavetta su cui conservare delle foto o dei documentI?

Per non parlare di quanto ci si possa bullare al bar con gli amici dicendo loro di possedere un catalizzatore olografico quantistico. Spesso vale di più la sensazione di sentirsi protetti, che il fatto di esserlo davvero.

Come quando sulla mia Giulietta montavo il Viasat. Sino a quando non me la hanno rubata, svanendo immediatamente dalla localizazzione del Viasat, ho davvero avuto la sensazione di essere al sicuro.

Leggi anche

Monkey Island, ovvero una adolescenza da nerd

Monkey Island, ovvero una adolescenza da nerd